Perché è importante depurare i molluschi bivalve

I principali rischi legati al consumo di molluschi bivalvi provengono dalla contaminazione delle acque in cui crescono, specialmente quando sono destinati ad essere consumati crudi.

A causa della loro attività filtrante, infatti, questi molluschi concentrano gli agenti inquinanti a un livello molto più alto rispetto all’ambiente circostante. Di conseguenza, sono necessari efficienti processi di depurazione al fine di rimuovere o ridurre i rischi di contaminazione prima del consumo.

Solitamente la depurazione viene effettuata attraverso l’immersione dei molluschi in vasche contenenti acqua di mare pulita, per un periodo di tempo che può variare da alcune ore fino ad alcuni giorni.

Ma questo non è sufficiente!

L’efficacia della depurazione è determinata da diversi fattori: la progettazione del sistema di depurazione stesso, l’acqua di mare pulita utilizzata, il mantenimento della corretta condizione fisiologica dei molluschi per un periodo di tempo adeguato.

Non tutti i batteri possono essere rimossi con successo, per questo è importante eseguire controlli e procedimenti aggiuntivi anche all’ingresso del prodotto in azienda, non solamente al termine del suo processo.

Goro Pesca  , azienda italiana leader nel settore della distribuzione di prodotti ittici con suoi trent’anni di esperienza, è molto attenta al tema della depurazione e a tutte le dinamiche correlate. E non poteva essere altrimenti, dal momento che, come dice il nome stesso, l’azienda sorge in un territorio conosciuto per l’eccellenza delle sue vongole: Goro appunto.

Ma come si può migliorare la depurazione dei molluschi bivalve?

Nel suo ampliamento e rinnovamento iniziato nel 2015, Goro Pesca ha acquistato nuove tecnologie per rivelare se il processo di depurazione ha funzionato correttamente o meno: il tutto in sole 8 ore.

Un ulteriore accorgimento, per un prodotto ulteriormente più sicuro.

Vota l\'articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published.